L’etica e l’economia in Amartya Sen

Standard

Amartya Kumar Sen scrive nel 1988 “Etica ed Economia” per criticare la deriva formalistica delle teorie economiche contemporanee.  La problematizzazione della loro relazione parte dalla riflessione sulle teorie politiche del suo tempo. La domanda fondamentale verte sulla possibilità di considerare l’economia una scienza indipendente ed autonoma rispetto alla morale. Gli oggetti della sua confutazione sono le risposte date dall’economia del benessere e dall’economia predittiva alle domande poste dalla società moderna. Non è possibile parlare dell’uomo concreto se si astrae dalle motivazioni etiche che spingono il suo agire. E’ innegabile che le persone nel decidersi per un’azione piuttosto che un’altra siano spinte da una pluralità di moventi, irriducibili al perseguimento del solo interesse personale. L’economista indiano attribuisce questo errore di giudizio ad una cattiva interpretazione del senso originario dell’utilitarismo di Adam Smith, autore di “La ricchezza delle nazioni“. Se pure nella teoria dei giochi si era ipotizzata l’esistenza di una mano invisibile, che magicamente accordasse gli interessi personali dei singoli in vista del bene comune, inteso in termini di utilità, è tuttavia vero che c’è un’ampia analisi dei sentimenti umani come l’amicizia, la simpatia, lo spirito sociale, la prudenza, che sono necessari affinché una società sia perfetta. Eppure la ripresa dell’utilitarismo sembra dimenticare totalmente l’aspetto fondamentale di questi sentimenti di origine morale, come accade nelle teorie di Vilfred Pareto e nel welfarismo conseguenzialista. L’ottimo paretiano è uno stato in cui è impossibile accrescere il profitto di qualcuno, senza danneggiare quello di un altro, come nel caso della concorrenza pura o del monopolio. Tale prospettiva sembra giustificare la necessità che alcune persone restino in gravi difficoltà economiche, per non turbare il dominio di altre. Il welfarismo invece interpreta l’utilitarismo prendendo in considerazione solo le conseguenze di tipo economico. Sen sottolinea come non sia possibile pensare che le scelte non abbiano ricadute anche di tipo etico e morale. Non esistono azioni neutre da questo punto di vista.

Anche il mondo dell’economia non ne è immune, come già pensava Aristotele allorché considerava l’economia l’ancella della politica e della morale.
Amartya Sen non mira all’individuazione di un’unica risposta al problema attuale in cui versano gli stati capitalistici, in quanto sostenitore del pluralismo etico. Tuttavia sottolinea l’importanza per l’economia moderna di rendersi nuovamente permeabile all’etica, in modo da prendere in considerazione non solo l’interesse personale come unico movente delle scelte di tipo economico, per uscire dal pericolo in cui si incorre abbracciando tale monismo etico. L’uomo concreto e reale deve essere studiato anche in base al contesto in cui vive, nelle sue relazioni economiche e sociali con gli altri uomini, ed in base al tipo di società in cui si trova ad agire.
Piuttosto ché identificare l’utile con il benessere o con la felicità, bisogna iniziare ad indagare la facoltà di agire dell’individuo, come luogo di decisione in base ai moventi ed obiettivi più disparati.
L’accento è posto sulle capability dell’uomo, che permettono di essere attivo nel mondo e realizzare la sua personalità, garantendo sia i diritti sia la libertà. L’implementazione di etica ed economia è proficua, pertanto, tanto per un’economia del benessere quanto per un’economia predittiva che abbiano la pretesa di parlare delle persone reali e concrete.

Ferrante Noelle

About these ads

Una risposta »

  1. Heү una mia collega mi ha mandato l’indirizzo ddi questo sito
    e sono venuto a vеdere com’è. Mi piace ampiamеntе. L’ho aggiunto tra
    i preferiti. Bellissimo sito e grаfica ѕplendiԁo!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...